Atget

  • In Offerta
  • Prezzo di listino €338,57


Questo volume superbamente riprodotto presenta l'essenza del lavoro del grande fotografo francese, Eugène Atget, in cento fotografie accuratamente selezionate. John Szarkowski, un maestro riconosciuto nell'arte di guardare le fotografie, esplora in questo libro le sensazioni uniche che hanno reso Atget uno dei più grandi artisti del ventesimo secolo e un'influenza vitale sullo sviluppo della fotografia moderna e contemporanea. L'eloquente testo introduttivo e i commenti di Szarkowski formano un saggio esteso sulla notevole intelligenza visiva mostrata in queste immagini sottili, a volte enigmatiche. Atget era un fotografo commerciale che dedicò più di trent'anni della sua vita al compito di documentare la città di Parigi, i suoi dintorni e la campagna francese in più di ottomila fotografie. Nel processo, ha creato un'opera che spiega brillantemente la grande ricchezza, complessità e carattere autentico della sua cultura nativa. Il suo occhio intransigente registrava pittoreschi villaggi e paesaggi della Francia; i castelli storici e i romantici parchi e giardini dell'ancien régime di Luigi XIV; e, a Parigi, dettagli architettonici, cortili privati, vetrine pittoresche, edifici e strade curiose e vari abitanti della scena urbana del suo tempo. Atget morì quasi sconosciuto nel 1927, sebbene gruppi di sue stampe fossero inclusi in vari archivi di Parigi. Nel 1925 la giovane artista americana Berenice Abbott aveva scoperto il suo lavoro, e dopo la sua morte si accordò per acquistare i suoi archivi con l'aiuto del mercante d'arte Julien Levy; nel 1968 quella collezione fu acquistata dal Museum of Modern Art. complessità e carattere autentico della sua cultura nativa. Il suo occhio intransigente registrava pittoreschi villaggi e paesaggi della Francia; i castelli storici e i romantici parchi e giardini dell'ancien régime di Luigi XIV; e, a Parigi, dettagli architettonici, cortili privati, vetrine pittoresche, edifici e strade curiose e vari abitanti della scena urbana del suo tempo. Atget morì quasi sconosciuto nel 1927, sebbene gruppi di sue stampe fossero inclusi in vari archivi di Parigi. Nel 1925 la giovane artista americana Berenice Abbott aveva scoperto il suo lavoro, e dopo la sua morte si accordò per acquistare i suoi archivi con l'aiuto del mercante d'arte Julien Levy; nel 1968 quella collezione fu acquistata dal Museum of Modern Art. complessità e carattere autentico della sua cultura nativa. Il suo occhio intransigente registrava pittoreschi villaggi e paesaggi della Francia; i castelli storici e i romantici parchi e giardini dell'ancien régime di Luigi XIV; e, a Parigi, dettagli architettonici, cortili privati, vetrine pittoresche, edifici e strade curiose e vari abitanti della scena urbana del suo tempo. Atget morì quasi sconosciuto nel 1927, sebbene gruppi di sue stampe fossero inclusi in vari archivi di Parigi. Nel 1925 la giovane artista americana Berenice Abbott aveva scoperto il suo lavoro, e dopo la sua morte si accordò per acquistare i suoi archivi con l'aiuto del mercante d'arte Julien Levy; nel 1968 quella collezione fu acquistata dal Museum of Modern Art. Il suo occhio intransigente registrava pittoreschi villaggi e paesaggi della Francia; i castelli storici e i romantici parchi e giardini dell'ancien régime di Luigi XIV; e, a Parigi, dettagli architettonici, cortili privati, vetrine pittoresche, edifici e strade curiose e vari abitanti della scena urbana del suo tempo. Atget morì quasi sconosciuto nel 1927, sebbene gruppi di sue stampe fossero inclusi in vari archivi di Parigi. Nel 1925 la giovane artista americana Berenice Abbott aveva scoperto il suo lavoro, e dopo la sua morte si accordò per acquistare i suoi archivi con l'aiuto del mercante d'arte Julien Levy; nel 1968 quella collezione fu acquistata dal Museum of Modern Art. Il suo occhio intransigente registrava pittoreschi villaggi e paesaggi della Francia; i castelli storici e i romantici parchi e giardini dell'ancien régime di Luigi XIV; e, a Parigi, dettagli architettonici, cortili privati, vetrine pittoresche, edifici e strade curiose e vari abitanti della scena urbana del suo tempo. Atget morì quasi sconosciuto nel 1927, sebbene gruppi di sue stampe fossero inclusi in vari archivi di Parigi. Nel 1925 la giovane artista americana Berenice Abbott aveva scoperto il suo lavoro, e dopo la sua morte si accordò per acquistare i suoi archivi con l'aiuto del mercante d'arte Julien Levy; nel 1968 quella collezione fu acquistata dal Museum of Modern Art. edifici e strade curiose e vari abitanti della scena urbana del suo tempo. Atget morì quasi sconosciuto nel 1927, sebbene gruppi di sue stampe fossero inclusi in vari archivi di Parigi. Nel 1925 la giovane artista americana Berenice Abbott aveva scoperto il suo lavoro, e dopo la sua morte si accordò per acquistare i suoi archivi con l'aiuto del mercante d'arte Julien Levy; nel 1968 quella collezione fu acquistata dal Museum of Modern Art. edifici e strade curiose e vari abitanti della scena urbana del suo tempo. Atget morì quasi sconosciuto nel 1927, sebbene gruppi di sue stampe fossero inclusi in vari archivi di Parigi. Nel 1925 la giovane artista americana Berenice Abbott aveva scoperto il suo lavoro, e dopo la sua morte si accordò per acquistare i suoi archivi con l'aiuto del mercante d'arte Julien Levy; nel 1968 quella collezione fu acquistata dal Museum of Modern Art.

 

Autore: John Szarkowski

ISBN: 0935112561

Numero di pagine: 224

Editore: Callaway Editions

Data di rilascio: 2006-07-01

EAN: 9780935112566