MICHELE ABRIOLA

“Ci sono momenti particolari in cui ho forte bisogno di ritornare a gustare le fotografie di determinati autori, Robert Frank e William Klein su tutti, mi aiutano a disintossicarmi dalla routine del mio lavoro di fotografo di matrimonio e mi da sempre nuova linfa vitale. 

Ho iniziato ad interessarmi alla fotografia frequentando lo studio di uno zio Fotoreporter degli anni 50 intorno alla metà degli anni ’80, le riviste di LIFE e pubblicazioni fotografiche ben presto catturarono la mia attenzione.

Quanto è importante per te lo studio della fotografia ?

Molto, studiare gli autori del passato, i loro celebri lavori, il loro approccio alla fotografia è per me davvero molto importante.