Antoine D'Agata

Nato a Marsiglia, Antoine d'Agata lasciò la Francia nel 1983 e rimase oltreoceano per i successivi dieci anni. Trovandosi a New York nel 1990, ha iniziato a interessarsi alla fotografia seguendo corsi presso l'International Center of Photography, dove i suoi insegnanti hanno incluso Larry Clark e Nan Goldin.
Durante la sua permanenza a New York, nel 1991-92, d'Agata ha lavorato come stagista nel dipartimento editoriale di Magnum, ma nonostante le sue esperienze e la formazione negli Stati Uniti, dopo il suo ritorno in Francia nel 1993, ha preso quattro anni rompere dalla fotografia. I suoi primi libri di fotografie, De Mala Muerte e Mala Noche, furono pubblicati nel 1998 e l'anno seguente Galerie Vu iniziò a distribuire i suoi lavori. Nel 2001, ha pubblicato Hometown e ha vinto il Niépce per giovani fotografi. Ha continuato a pubblicare regolarmente: Vortex e Insomnia sono apparsi nel 2003, accompagnando la sua mostra 1001 Nuits, che ha aperto a Parigi a settembre; Stigma è stato pubblicato nel 2004 e Manifeste nel 2005.
Nel 2004 d'Agata è entrato in Magnum Photos e nello stesso anno ha girato il suo primo cortometraggio, Le Ventre du Monde (The World's Belly); questo esperimento ha portato al suo lungometraggio Aka Ana, girato nel 2006 a Tokyo.
Dal 2005, Antoine d'Agata non ha una residenza fissa ma ha lavorato in tutto il mondo.
SOURCE: Magnumphotos.com